AEROPORTO CATANIA

"Commissari
indipendenti"

Ad auspicarlo è Ivan Lo Bello, vicepresidente nazionale di Confindustria e presidente della Camera di commercio di Siracusa che ha una quota della Sac, la società che gestisce i servizi nell'aeroporto di Catania

"Commissari
indipendenti"

Se alla Sac, la società che gestisce i servizi nell'aeroporto di Catania, dovessero essere nominati dei commissari occorre che siano "persone indipendenti, capaci di lavorare valutando i fatti e non secondo indicazioni politiche". E' "l'appello al presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo", lanciato da Ivan Lo Bello, vicepresidente nazionale di Confindustria e presidente della Camera di commercio di Siracusa che ha una quota della Sac. "Spero che i commissari - ha aggiunto Lo Bello - siano persone che interpretino l'interesse pubblico che sono chiamati a rappresentare: dare alla società una governance vera, specialmente alla luce della nuova norma che impone profili professionali alti, perché gran parte del Consiglio di amministrazione sarà composto da funzionari delle società controllanti". Sul futuro dei vertici della Sac, Lo bello auspica che "le voci" sui possibile nomine, "siano assolutamente infondate e non prevedano un ritorno a personaggi che non hanno fatto bene all'azienda, al territorio, a questa città ed alle realtà che utilizzano i servizi dell'aeroporto". Ieri l'assemblea della Sac che doveva eleggere il nuovo consiglio di amministrazione ha deciso di rinviare la seduta al prossimo 23 luglio: la spending review prevede che il Cda passi da 5 a 3 consiglieri, e la società dovrà modificare lo statuto. Resta intanto sospesa la nomina del commissario della Sac decisa dalla Regione ma bloccata con un'ordinanza cautelare dal Tar di Catania. (ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi