CATANIA

Omicidio Barbanti, c'è un fermo

Le indagini sono coordinate dalla Procura di Caltagirone. Barbanti è stato ucciso con alcuni colpi di arma da fuoco - da 5 a 7 - mentre era vicino alla sua automobile parcheggiata lungo la strada, verosimilmente partiti da una pistola a tamburo perché non sono stati ritrovati bossoli.

Intenso week end di operazioni per la Polizia


Una persona è stata fermata dai carabinieri nell'ambito delle indagini sull'omicidio, avvenuto ieri a Palagonia (Catania) di Francesco Barbanti, 45 anni, ucciso con alcuni colpi di arma da fuoco lungo la strada che collega Palagonia e Militello Val di Catania. Le indagini dei militari, durate tutta la notte, si sono concentrate sulla sfera personale dell'uomo, che era incensurato e gestiva a Palagonia una'attività di soccorso stradale e demolizioni di auto. Le indagini sono coordinate dalla Procura di Caltagirone. Barbanti è stato ucciso con alcuni colpi di arma da fuoco - da 5 a 7 - mentre era vicino alla sua automobile parcheggiata lungo la strada, verosimilmente partiti da una pistola a tamburo perché non sono stati ritrovati bossoli. Alcuni proiettili hanno colpito un muro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi