Pozzallo

Una vittima
tra i migranti

Un sudanese di 25 anni ha perso la vita a causa di stenti. Viaggiava assieme ad altri 221 disperati

Un morto tra i migranti

C'è anche il corpo di un sudanese di 25 anni, apparentemente morto di stenti, tra i 222 migranti recuperati dal pattugliatore militare maltese P62 arrivato nel porto di Pozzallo. I sopravvissuti, quasi tutti provenienti da Sudan ed Eritrea, hanno raccontato di essere partiti dall'Egitto da circa una settimana e che mentre erano in navigazione il motore si è spento per un guasto e sono rimasti per giorni senza cibo né acqua. Il giovane è morto prima dell'arrivo dei soccorritori maltesi che hanno poi fatto rotta verso il porto del Ragusano. Gli altri migranti sono in discrete condizioni fisiche. Sull'accaduto la Procura di Ragusa ha aperto un'inchiesta delegando le indagini alla squadra mobile della polizia di Stato

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi