Catania

"Migranti in casa
in cambio di contributi"

Diffusa una falsa ordinanza a firma del primo cittadino. Cittadini allarmati. Indagini in corso

migranti augusta

"I proprietari di appartamenti con una superficie superiore ai 100 metri quadrati abitati da non più di due persone sarebbero obbligati ad accogliere uno dei migranti attualmente ospitati nel Cara di Mineo per un anno al massimo. Il Comune indennizzerebbe i cittadini con 7 euro al giorno". E' quanto afferma un documento falso, contenente alcune disposizioni per l'accoglienza dei migranti delle case private dei cittadini, diffuso in città per il quale il Comune di Catania ha sporto denuncia nei confronti di ignoti. Il documento, con l'intestazione "Comune di Catania - Ufficio di Gabinetto" è a firma de "Il Sindaco di Catania" e ha come oggetto l' "Ordinanza del Sindaco della Città Metropolitana di Catania". Un articolo del quotidiano La Sicilia cita una nota sulla vicenda del Comune, che parla di "falsità che non trovano riscontro in alcune legge nazionale e regionale, che, lette da ignari cittadini, potrebbero creare allarme nella popolazione". Indagini sono in corso da parte della Polizia di Stato. (AA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi