Nel Ragusano

Ispica, 33 migranti
in barca a vela

Sbarco anomalo avvenuto alle prime ore del mattino. Intervento della Capitaneria di porto di Pozzallo

Ispica, 33 migranti in barca a vela

Ispica - Sono arrivati in trentatré su una barca a vela che si è incagliata a Porto Ulisse, specchio d'acqua antistante Ispica, nel Ragusano, caratterizzato da un fondale bassissimo. Uno sbarco anomalo quello avvenuto alle prime ore del mattino. Scattato l'allarme il personale della Capitaneria di porto di Pozzallo è riuscito a uscire dal porto con il gommone in dotazione (l'unico mezzo che avrebbe consentito di raggiungere la barca dei migranti senza correre il rischio di restare incagliati) insieme al gommone in dotazione ai carabinieri di Modica e, nonostante il mare forza 6 e i fortissimi venti di maestrale che spiravano nella zona è riuscito a raggiungere la barca a vela, recuperando i migranti a bordo dell'imbarcazione. Sono stati tutti trasferiti sul gommone della Capitaneria e portati in porto. Da lì sono stati accompagnati all'hot spot attiguo alla struttura portuale per l'identificazione. I migranti hanno detto di provenire da Iran, Iraq e Sri Lanka.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi