Pozzallo

Sbarco di migranti, fermati due presunti scafisti

Si tratta di un sedicenne della Guinea Bissau e un 17enne senegalese: uno era al timone e l'altro si occupava della bussola. Hanno portato 375 profughi

Sbarco di migranti, fermati due presunti scafisti

Pozzallo - A tre giorni dallo sbarco di 375 migranti nel porto di Pozzallo, le forze dell'ordine sono riuscite a chiudere le indagini sui presunti scafisti del gommone che aveva portato i profughi. Si tratta di due minorenni, che sono stati identificati grazie alla collaborazione di quanti si trovavano a bordo dell'imbarcazione: un sedicenne della Guinea Bissau e un 17enne del Senegal.

Da quanto emerso dalle indagini, i due ragazzini erano stati arruolati in Libia, consentendo loro di poter viaggiare gratis. Sono stati addestrati per alcuni giorni nelle acque libiche e poi mandati allo sbaraglio in mare aperto con un consistente carico umano. Il sedicenne si occupava del timone, mentre l'altro (17enne da alcuni giorni) si curava di controllare la bussola per tenere la giusta rotta. Nel corso del viaggio, comunque, i due si davano spesso il cambio in modo da poter riposare un poco.

Al termine delle complesse indagini sia sull’età che sulle loro responsabilità, i minori sono stati trasferiti nel Centro di prima accoglienza di Catania e messi a disposizione della Procura per i minori etnea.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi