augusta

Arrestato scafista, era già stato respinto nel 2014

Un tunisino è finito in manette dopo gli sbarchi di venerdì scorsi. Aveva dichiarato di essere siriano.

Arrestato scafista, era già stato respinto nel 2014

Era già stato respinto in Tunisia nel 2014 dal questore di Palermo il tunisino individuato dagli uomini del Gicic, il Gruppo interforze di contrasto all' immigrazione clandestina, presso la Procura di Siracusa come presunto scafista dello sbarco ad Augusta di venerdì scorso. In totale 732 migranti dei quali 255 da un barcone ed il resto da 4 gommoni, trasferiti al porto commerciale da nave Aviere della Marina militare italiana. L'uomo si era dichiarato siriano ma dal riscontro delle impronte al sistema Afis è risultato gia' fotosegnalato e Palermo per ingresso illegale, quindi respinto in Tunisia nel 2014. E' stato trasferito nel carcere di contrada Cavadonna a Siracusa per favoreggiamento all'immigrazione clandestina. Infine è stata segnalata la presenza di un peschereccio con circa 300 migranti e bordo, a circa 150 miglia a est dalle coste siciliane.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi