Ragusa

Sequestrati quattromila litri di latte tossico

I carabinieri del Nas sono intervenuti in un'azienda zootecnica dopo la segnalazione arrivata da Catania: in un campione trovata una quantità pericolosa di aflatossina, sostanza altamente cancerogena

Nas Ragusa

Ragusa - Quasi quattromila litri di latte positivo alle aflatossine, ovvero sostanze nocive prodotte da funghi o muffe, sono stati sequestrati in un'azienda zootecnico dai carabinieri del Nas. La segnalazione del latte alterato, e quindi non commestibile, era giunta ai militari dal settore veterinario dell’Asp di Catania, dove era stata analizzata una partita di circa duemila litri di latte di quell’allevamento, trovato positivo all’aflatossina M1. Si tratta di tossine altamente tossiche e tra le sostanze ritenute più cancerogene, che possono formarsi nel latte quando le mucche mangiano fieno ammuffito. La muffa presente nel fieno produce difatti le aflatossine M, che, ingerite dai bovini, finiscono nel latte da loro prodotto. I militari del Nas si sono presentati nell’allevamento e hanno sequestrato altri tremila 800 litri di latte che sono stati campionati. I campioni sono stati inviati a Palermo per le analisi di laboratorio. «Il capoluogo ibleo – spiegano i carabinieri – ha la fortuna di vedere la presenza, accanto ai carabinieri dei comandi provinciale, di compagnia e delle stazioni, anche dello specializzato nucleo del Nas, composto anche da ispettori sanitari, che controlla periodicamente produzione, somministrazione, deposito o vendita di prodotti destinati all’alimentazione umana, eliminando dal mercato quelli potenzialmente nocivi per la salute umana, come accaduto in questo caso».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi