Acate

Nascondeva un fucile, manette per un tunisino

L'arma è risultata essere provento di furto. Era stata nascosta dietro un mobile e avvolta in una coperta. E' stato ammesso ai domiciliari

Nascondeva un fucile, manette per un tunisino

Acate - Un tunisino di 45 anni, Mohamed Chebbi, volto noto agli investigatori, è stato arrestato dai carabinieri perché trovato in possesso di un fucile, che è risultato essere di provenienza furtiva. Si tratta di una doppietta calibro 12, marco Krupp Ehsen. L'arma è stata scoperta nel corso di una perquisizione della sua abitazione. Si trovava nello scantinato, chiuso a chiave. Il fucile era stato nascosto dietro ad uno scaffale e avvolto in una coperta. Il tunisino non ha saputo fornire alcuna indicazione sulla provenienza dell’arma. I militari hanno appurato che l’arma era stata rubata recentemente ad un anziano del paese, nel frattempo deceduto. Al termine, l'immigrato è stato accusato di ricettazione e detenzione illegale di arma ed arrestato. Quindi, su disposizione del sostituto procuratore Francesco Riccio, il tunisino è stato riportato nella sua abitazione, agli arresti domiciliari. Sul fucile, sottoposto a sequestro, sono sono stati avviati gli esami tecnico-balistici al fine di accertare se sia stato utilizzato per compiere reati nel territorio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi