Scicli

Perseguita e sequestra l'ex, arrestato

Bartolomeo Venticinque, 41 anni, sciclitano, era stato sottoposto alla libertà vigilata, ma se n'è infischiato. Il gip ha firmato l'ordinanza cautelare ammettendo l'uomo ai domiciliari

Carabinieri Scicli

Scicli - Le accuse sono pesanti e per Bartolomeo Venticinque, 41 anni, di Scicli, è scattato l'arresto, sia pure in casa. Il gip, che ha firmato l'ordinanza di custodia cautelare, gli ha contestato maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e sequestro di persona. Tutti fatti commessi tra aprile e ottobre 2015. All'ordinanza si è arrivati dopo che i carabinieri hanno concluso le indagini, consegnando il rapporto al sostituto procuratore Marco Rota, che, dopo aver preso visione degli atti, ha chiesto al gip l'emissione del provvedimento cautelare.

Secondo quanto emerso dalle indagini, Venticinque, verosimilmente spinto da una gelosia morbosa e non accettando la separazione dalla convivente, l'ha perseguitata chiamandola ripetutamente al telefono, appostandosi nei luoghi di abituale frequentazione della stessa, ivi compreso il luogo di lavoro, con l’unico scopo di controllare ogni suo movimento e di investigare su ogni aspetto della vita privata della ragazza. E per raggiungere il suo obiettivo, secondo le indagini, è arrivato ad ingiuriarla, minacciarla ed aggredirla con violenza, cagionandole più volte delle lesioni a seguito di tali violenze. Inoltre, in una circostanza, il Venticinque si è reso responsabile di sequestro di persona: ha rinchiuso la convivente nel suo ufficio perché contrariato dalla fine del rapporto.
Ad aggravare la posizione dello sciclitano anche il fatto che era stato sottoposto alla libertà vigilata che, annotano i carabinieri, «si è rivelata inadeguata in quanto l’indagato non ha ottemperato in più occasioni alle prescrizioni impostegli, rifiutando di intraprendere un percorso terapeutico e riabilitativo per disintossicarsi dagli stupefacenti e non osservando gli orari imposti per il rientro e l’uscita da casa».
Il gip ha preso atto che sussiste il pericolo che Venticinque perseveri nella sua condotta nei confronti dell'ex convivente ed ha deciso di applicargli gli arresti domiciliari, revocando la libertà vigilata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi