Pozzallo

Sequestrata una casa d'appuntamento

Il proprietario, dopo un primo intervento della squadra mobile, aveva provato di nuovo ad affittare la villetta a prostitute. Adesso l'immobile rischia la confisca

Sequestrata una casa d'appuntamento

Pozzallo - Una villetta adibita a casa d'appuntamento è stata sottoposta a sequestro preventivo dagli agenti della squadra mobile del capoluogo ibleo. L'immobile è di proprietà di C.R., 61 anni, pozzallese. Nella casa, appena poche settimane fa, la sezione antiprostituzione della Squadra Mobile aveva trovato una prostituta che esercitava la propria attività. Gli agenti avevano chiuso l’immobile, ma nonostante questo il proprietario ha provato ad affittarlo un'altra volta a prostitute sudamericane, questa volta pubblicizzando pure la piccola villetta.   

La Squadra Mobile, impegnata da anni nel contrasto della prostituzione, ha effettuato altri accertamenti ed è riuscita a dimostrare che l’indagato non aveva in alcun modo terminato la sua condotta. Gli elementi raccolti sono stati consegnati alla Procura, che ha delegato lo stesso personale a sequestrare l’intero immobile. Adesso, il 61enne pozzallese, finito a sua volta sotto indagine, rischia la confisca della casa, ovvero la perdita della proprietà dell’immobile.

La squadra mobile ha lanciato un invito a tutti i cittadini a «segnalare le attività di prostituzione in casa, delitto che permette un illecito arricchimento dei proprietari in danno delle persone oggetto del meretricio, spesso vittime di aguzzini pronti a tutto per guadagnare denaro».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto