Comiso

L'aeroporto... vola: è +46% per i passeggeri

I dati di Assoaeroporti confermano la crescita costante dell'infrastruttura iblea. Nel quadrimestre gennaio-aprile l'incremento è del 41,8%, il più rilevante in tutta Italia

AEROPORTO COMISO

Comiso - L’aeroporto “La Torre” continua a… volare. È quello che ha fatto registrare, nel mese di aprile, il maggior tasso di crescita tra tutte le strutture italiane, facendo registrare un incremento del 46,3% dei passeggeri transitati. Il dato emerge dall’ultimo rapporto pubblicato da Assoaeroporti, che monitora l’andamento delle strutture in tutta Italia.

In base al rapporto, dall’1 gennaio al 30 aprile dal “La Torre” sono transitati 141.518 passeggeri e l’aumento, rispetto al quadrimestre dell’anno precedente, è del 41,8%, Scendendo nel dettaglio, si nota che il nuovo collegamento con Dusseldorf ha portato un aumento di passeggeri pari a 55,6% (3.100 in più rispetto ad aprile 2015, 5.600 considerando anche i charter). L’incremento di passeggeri è evidente anche sul traffico nazionale: assoaeroporti lo quantifica nel 40,8% (circa seimila passeggeri in più), mentre per quanto riguarda la cosiddetta “aviazione commerciale” l’incremento è del 45,2%.

Sono numeri che fanno ben sperare sul futuro della struttura comisana e che dimostrano come le scelte fatte dai vertici di Soaco stiano dando i frutti sperati. E proprio il presidente di Soaco, Rosario Dibenanrdo, sottolinea: «Se mai ve ne fosse stato bisogno, ecco la riprova, dati alla mano, di una crescita progressiva del “Pio La Torre”, frutto di una politica gestionale accorta ed efficace». L’amministratore delegato di Soaco, Enzo Taverniti, da parte sua, rimarca come «nonostante la fatica naturale di un piccolo scalo di provincia, i fatti, giorno dopo giorno, mese dopo mese, costantemente ci danno ragione e ci confortano nella bontà del nostro paziente lavoro».

Soddisfatto pure il sindaco di Comiso Filippo Spataro, maggiore azionista di Soaco: «Sono numeri che rasserenano sul futuro di questa infrastruttura, sempre più fondamentale per lo sviluppo dell’area iblea e dell’intero Sud-Est siciliano. Questi dati stroncano qualsiasi tentativo polemico. Lo scalo ha una crescita costante, che lo proietta sempre più in alto. Il resto sono solo chiacchiere».

La Soaco, nelle prossime settimane, è attesa da un passaggio importante: dovrà procedere al rinnovo del proprio consiglio d’amministrazione e dei vertici, scaduti già a fine 2015, ma prorogati per non creare problemi alla programmazione aeroportuale per la primavera e l’estate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi