Ragusa

Sventato un furto di scooter, due gelesi in arresto

Un cittadino li ha notati mentre tagliavano la catena che bloccava il ciclomotore e ha lanciato l'allarme. Carabinieri e Polizia hanno circondato la zona del Liceo Scientifico, bloccando l'auto con i quattro a bordo. Recuperati due motorini che erano già stati rubati

Questura Ragusa

Ragusa - Stop ai furti di ciclomotori nei pressi degli istituti scolastici. Carabinieri e Polizia hanno bloccato una banda, composta da giovani gelesi, che aveva appena rubato due scooter nel parcheggio del Liceo Scientifico, in viale Europa. Il gruppo, che era a bordo di un'auto, è stato intercettato pochi minuti dopo il doppio colpo, circondato e bloccato. Due di loro, un minore ed un maggiorenne sono stati arrestati; gli altri due, entrambi minorenni, sono stati, invece, denunciati. I due scooter rubati sono stati recuperati e riconsegnati ai proprietari.

E' stato il colpo d'occhio di un cittadino a consentire di sventare i furti. L'uomo, fermo allo stop, ha notato un giovane scendere dall'auto e dirigersi verso i ciclomotori parcheggiati nell'area adiacente alla scuola. Questi, con una grossa cesoia in mano, ha tagliato la catena che bloccava uno scooter e poi se l'è portato via a spinta. A quel punto, il cittadino ha chiamato i carabinieri, segnalando quanto aveva appena visto e indicando il numero di targa dell'auto. I militari hanno chiesto il supporto dei colleghi della Polizia di Stato e la zona, in pochi minuti, è stata cinturata, bloccando l'auto con i gelesi, che non era ancora riuscita ad allontanarsi.

I quattro sono stati accompagnati in Questura per l'interrogatorio di rito, mentre agenti e militari procedevano alla perquisizione dell'auto dei gelesi. A bordo sono stati trovati gli arnesi atti allo scasso. Nello stesso tempo, sono state raccolte le dichiarazioni di diversi testimoni e acquisite le immagini della videosorveglianza, che mostravano il gelese mentre tagliava la catena e portava via uno scooter. A quel punto, la zona è stata passata al setaccio, fino a quando non sono stati ritrovati i due scooter che erano stati già rubati. I motorini sono stati restituiti ai proprietari.

Al termine di quest'attività, i due minorenni che erano rimasti in auto sono stati denunciati per concorso in furto aggravato. Il conducente della macchina, il 19enne Vincenzo Spinello, e l'altro minorenne, che ha materialmente rubato uno dei due scooter, sono stati arrestati. Il minore è stato trasferito nel Centro di prima accoglienza di Catania.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi