Pozzallo

Sequestrato tonno rosso non tracciabile

I militari della Capitaneria hanno anche posto sotto sequestro 1.800 metri di rete da posta che erano stati calati all'imboccatura del porto e nella zona di Porto Ulisse, nell'Ispicese. Multati diversi commercianti

Tonno rosso

Pozzallo - Controlli stringenti del personale della Capitaneria di Porto di Pozzallo sia nell'area del bacino portuale, sia nelle rivedite di pesce del territorio. Alla fine del servizio, i militari hanno multato sei pescatori non autorizzati che si trovavano all'interno del porto;sequestrati, in totale, 1.800 metri di rete da posta, che erano stati calati in mare nei pressi della testata della banchina commerciale del porto e nell'area di Porto Ulisso, nell'Ispicese. I controlli nelle rivendite di pesce, inoltre, hanno portato al sequestro di oltre dieci chili di tonno rosso in tranci, che era commercializzato da un rivenditore al dettaglio, che non è stato in grado di esibire i documenti attestanti la provenienza del tonno e la tracciabilità del prodotto; ai titolari di altre due rivendite, a Santa Croce Camerina ed a Ragusa, sono stati elevati verbali amministrativi per l'assenza dell'etichettatura del prodotto posto in vendita e la mancanza dei documenti per la tracciabilità dei prodotti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi