Comiso

Abbandona i figli e si finge un'altra donna

Gli agenti del commissariato sono riusciti a ricostruire l'intera vicenda dopo che la donna, per due volte, ha accusato l'ex marito di importunarla. Con l'uomo aveva avuto due figli. E' stato appurato che, tempo fa, era andata via da Canicattini Bagni lasciando un altro figlio minorenne

Polizia Comiso

Comiso - Era andata via da Vittoria, abbandonando il marito e i due figli minori. Si era trasferita a Comiso, dove conviveva con un altro uomo. Aveva anche cambiato nome, dicendo a tutti di chiamarsi Elisa. Alla fine, però, la doppia, o forse tripla vita della donna è venuta fuori. E' stata lei stessa a mettere in moto la macchina investigativa, denunciando per due volte D.G.B., ovvero l'ex marito, di importunarla, minacciarla e tempestarla di telefonate. Nel corso delle indagini, che avevano già permesso di scoprire che la donna non si chiamava affatto Elisa, ma G.G. ed era di Vittoria, l'ex marito ha chiamato il commissariato di Comiso, raccontando che era stato abbandonato, insieme ai due figli minorenni, dalla moglie e che questa si era trasferita a Comiso, dove conviveva con un altro uomo, facendosi chiamare Elisa. L'uomo ha fornito numerosi particolari, tra cui anche la vicenda accaduta a Canicattini Bagni, dove la donna aveva vissuto con un altro uomo, a cui aveva dato un figlio. Anche in questo caso se n'era andata via, lasciando l'uomo con il bambino. Gli agenti hanno cominciato un paziente lavoro investigativo, fatto anche di confronti di documenti, che sono stati fatti arrivare da Canicattini Bagni e da Vittoria. Alla fine, è emersa la reale identità della donna, che, nel Siracusano, nel 2005, era stata già denunciata per violazione degli obblighi di assistenza familiare.

Le indagini hanno portato alla luce anche un'altra vicenda, accaduta nel 2010: in questo caso era stata G.G. a denunciare il marito per violenza privata, lesioni personali e ingiurie.

Con i cartellini delle carte d'identità di Canicattini Bagni e di Vittoria in mano, i poliziotti hanno potuto rendersi conto che si trattava sempre della stessa persona. Appurato anche che l'attuale convivente della donna era ignaro di tutto: per lei si chiamava Elisa ed ignorava ogni cosa del suo passato. Alla fine delle indagini, G.G. è stata convocata in commissariato e denunciata per sostituzione di persona e false attestazioni a pubblico ufficiale. Infine, è stata "costretta" a riabbracciare i due figli che aveva abbandonato a Vittoria, dopo essere andata via da casa. E' tornata a vivere con loro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto