Ragusa

Cosmetici non a norma, sequestrati 500 mila pezzi

La Guardia di Finanza ha controllato dieci esercizi commerciali in mezza provincia. Il marchio "Ce" dissimulato con la scritta "China Export". Multati tutti i proprietari. Tre denunciati per frode in commercio

Cosmetici non a norma, sequestrati 500 mila pezzi

Ragusa - Dieci esercizi commerciali controllati dalla Guardia di Finanza del comando provinciale e dieci multe elevate nei confronti di altrettanti commercianti di Ragusa, Modica, Pozzallo e Comiso, che avevano messo in vendita prodotti ritenuti non sicuri per gli acquirenti. In totale, sono stati posti sotto sequestro 500 mila pezzi, tra cosmetici, bigiotteria, giocattoli e materiale elettrico. Tre dei commercianti, inoltre, sono stati denunciati alla Procura per frode in commercio e violazione del codice del consumo. Le fiamme gialle hanno appurato che, in alcuni casi, si è cercato di dissimulare il marchio "Ce" con la scritta "China Export", così da tentare di trarre in inganno gli acquirenti. La merce sequestrata, se venduta, avrebbe fruttato un totale di due milioni e mezzo di euro. I dieci titolari delle attività commerciali sono stati segnalati alla Camera di Commercio per le violazioni alla normativa sui prodotti destinati al consumo, per le quali sono previste sanzioni fino a 25mila euro. Inoltre, è scattato l’obbligo di provvedere alla distruzione dei prodotti non sicuri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi