Ragusa

Vitello nel cofano dell'auto, denunciati due niscemesi

Il mezzo è stato fermato per un controllo dalla Polizia stradale sulla Statale Ragusa-Catania. Sono accusati di maltrattamento di animali. Multato un autotrasportatore che portava sul camion sei bovini in condizioni precarie

Vitello nel cofano dell'auto, denunciati due niscemesi

Il vitellino costretto nel portabagagli

RAGUSA - L'attenzione è stata attirata dall'assetto ribassato della Fiat Punto. Così gli agenti della Polizia stradale hanno deciso di capirne le ragioni ed hanno fermato il mezzo, che percorreva la Statale Ragusa-Catania, proprio alla periferia della città, in contrada Bettafilava. La sorpresa era nel cofano dell'utilitaria: dentro era stato costretto un vitellino da latte. L'animale aveva le zampe legate per evitare che potesse muoversi. Le sue condizioni erano estremamente precarie. I due occupanti dell'auto, entrambi di Niscemi, di 27 e 30 anni, hanno fornito versioni contrastanti sul possesso del bovino. Gli agenti hanno chiesto il supporto del personale veterinario dell'Asp, mentre venivano avviate indagini per appurare la provenienza del bovino. I veterinari hanno appurato le precarie condizioni dell'animale, specificando che, in quelle condizioni, avrebbe avuto ancora poche ore di vita. Di sicuro sarebbe arrivato morto a destinazione. Veniva, poi, accertato che il proprietario del bovino lo aveva ceduto ad un dipendente, il quale lo aveva a sua volta venduto ai due niscemesi. I due sono stati, quindi, denunciati per maltrattamento di animali. E' andata meglio, invece, ad un autotrasportatore, fermato a Modica, mentre era alla guida di un autocarro con sei bovini a bordo. Durante il controllo emergeva che il mezzo non aveva separatori idonei ad impedire che gli animali potessero crearsi delle lesioni durante il trasporto. Al conducente veniva inflitta una multa di 2300 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi