Comiso

Confiscata l'auto
a un tunisino

L'aveva acquistata la moglie nello scorso giugno perché lo straniero è irregolare sul territorio nazionale. Il veicolo non era rispondente al reddito familiare. Si sospetta sia stata comprato con i proventi della vendita di droga

Confiscata l'auto a un tunisino

L'auto era stata acquistata a giugno 2015 ed ha un valore di circa 25 mila euro. Una spesa ingente per il reddito della famiglia. A comprare una Hyundai IX35 era stata la moglie del tunisino Ben Kahlo Salem, conosciuto in città perché arrestato più volte per spaccio di droga (l'ultima proprio a giugno del 2015). L'immigrato, inoltre, è irregolare. Proprio per questo era stata la consorte a firmare il contratto di acquisto. Ma il mezzo era usato quasi esclusivamente dall'uomo. L'Ufficio misure di prevenzione della Questura, venuto a conoscenza della situazione, ha avviato un accertamento da cui è emerso ce il reddito della coppia mal si conciliava con una spesa di quel tipo. Gli atti sono stati trasmessi al Tribunale che ha prima disposto il sequestro dell'autovettura e, adesso, ne ha ordinato la confisca. Ben Kahla è già stato condannato due volte per detenzione illegale di stupefacenti e, di conseguenza, il sospetto è che i fondi per l'acquisto dell'auto siano arrivati proprio dalla vendita della droga. La destinazione del mezzo sarà decisa dall'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati. In questo momento, l'auto è nella disponibilità dello Stato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto