Scicli

Rissa tra immigrati, arrestati in tre

Sono tutti tunisini. Uno aveva in tasca un coltello da cucina. Per un altro è stato necessario il passaggio dall'ospedale: ne avrà per dieci giorni

Rissa tra immigrati, arrestati in tre

Il coltello sequestrato a uno dei tunisini

SCICLI - Se le stavano dando di santa ragione in pieno centro storico a Scicli. Quando i carabinieri, allertati da alcuni passanti, sono arrivati sul posto, i protagonisti della rissa hanno cercato di allontanarsi con fare indifferente, ma sono stati subito bloccati. Si tratta di tre tunisini residenti a Scicli da tempo. Alla base della rissa, motivi estremamente futili resi "giganti" dallo stato di ubriachezza in cui si trovavano. I tre bloccati sono stati identificati per Ben Salem Wissem, 29 anni; Rhouma Saber, 29 anni; e Hadj Alì 48 anni. Uno di loro è stato trasportato in ambulanza presso il pronto soccorso di Modica, ove è stato medicato e giudicato guaribile in dieci giorni per diverse ferite al volto e all’occhio. Solo grazie al tempestivo intervento dei Carabinieri si è scongiurato il peggio. Nel corso della perquisizione, infatti, i militari hanno trovato nelle tasche di uno di loro un grosso coltello da cucina, che è stato sequestrato. I tre sono stati arrestati per rissa e trasferiti nel carcere di Ragusa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto