Ragusa

Incendio distrugge la sede dell'Ance

Notevoli i danni nell'appartamento all'ottavo piano del Grattacielo di Ragusa. E' stato quasi certamente provocato da un corto circuito. I pompieri hanno lavorato per quattro ore prima di aver ragione del rogo

Incendio distrugge la sede dell'Ance

La sede dell'Ance distrutta dall'incendio

Ragusa - Ci sono volute tre ore di lavoro prima di avere ragione dell'incendio, che, poco dopo le 22, si è sviluppato nella sede provinciale dell'Associazione costruttori edili, all'ottavo piano del "Grattacielo" di viale dei Platani. I danni all'interno del locale sono notevoli: il fuoco ha divorato ogni cosa. A causarlo è stato, con ogni probabilità, un corto circuito. Scattato l'allarme, dalla caserma provinciale dei Vigili del fuoco, distante poche decine di metri dal "Grattacielo", sono partiti due automezzi e dieci pompieri, che hanno avuto il loro da fare per raggiungere l'ottavo piano, dovendo realizzare una condotta per portare l'acqua dal piano terra all'ottavo piano. Una volta dentro hanno cominciato il lavoro di spegnimento del rogo. L’incendio ha gravemente danneggiato l'appartamento. I fumi prodotti dall’incendio si sono rapidamente dissolti dalle aperture di aereazione delle scale. Questo ha evitato ai vigili del fuoco di evacuare i residenti nello stabile. Solo poco prima dell'una del mattino, i pompieri hanno lasciato il "Grattacielo". Alle quattro e mezza un altro intervento per incendio. Stavolta in un'abitazione di via Toscano. Il rogo è stato originato da un materasso. Anche in questo caso i danni sono stati ingenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi