Scicli

Litiga col marito e aggredisce un bimbo in strada

Una donna ha dato di matto dopo un furioso litigio col consorte. Ha tentato di strangolare un bambino e poi è stata bloccata dai carabinieri, contro i quali si è pure scagliata. E' stata ricoverata in ospedale

Litiga col marito e aggredisce un bimbo in strada

SCICLI – Una donna 35enne che aveva appena litigato con il marito ha dato di matto in strada a Scicli, dove, in preda ad una crisi isterica ed evidentemente fuori di sé, ha cominciato a prendere a calci le auto parcheggiate e le porte di case e negozi, inveendo pure contro gli allibiti passanti. Poi addirittura se l’è presa con un bambino che stava passeggiando con il padre. La donna ha afferrato il piccolo per il collo, tentando di strangolarlo. Il padre è riuscito a divincolare il bambino in lacrime dalla donna nel frattempo presa in custodia da vigili urbani e carabinieri avvisati dai passanti. La donna ha quindi inveito anche contro le forze dell’ordine con calci, pugni e sputi, mentre il marito, ferito al volto a causa di una evidente lite avuta poco prima con la stessa consorte, tentava invano di calmarla. Il singolare episodio si è verificato nel tardo pomeriggio di venerdì in via Bixio. La 35enne è stata successivamente sedata e condotta all’ospedale "Busacca" dove è stata sottoposta a trattamento sanitario obbligatorio, piantonata dai militari. Pare che la donna, con evidenti disturbi psichici, non sia nuova ad episodi del genere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi