MAFIA

Arrestato Bottaro
condannato per
tre omicidi

Il membro della cosca Aparo-Santapaola è stato bloccato nelle Marche.E' ritenuto l'autore di delitti commessi fra il 1989 e il 1990 in provincia di Siracusa.

Senigallia

Paolo Bottaro, esponente della cosca mafiosa Aparo-Nardo-Santapaola, condannato in via definitiva per tre omicidi commessi fra il 1989 e il 1990 in provincia di Siracusa, è stato catturato nei pressi di Senigallia (Ancona), da agenti della Squadra mobile anconetana. Sessantuno anni, il volto ormai completamente cambiato, i capelli ingrigiti, Bottaro conduceva una vita appartata in un paesino fra Recanati e Senigallia, dove i poliziotti della Sezione criminalità organizzata e catturandi della Mobile di Ancona lo hanno scovato dopo una lunga indagine, fatta anche di appostamenti e pedinamenti. L'uomo era inseguito da un ordine di cattura della procura generale presso la corte d'Appello di Catania. Il 3 luglio scorso, la Cassazione lo ha condannato definitivamente a 16 anni e cinque mesi di reclusione, con l'interdizione perpetua dai pubblici uffici, per tre omicidi commessi nel corso della faida che per anni ha opposto la cosca Aparo-Nardo-Santapaola e la cosca Urso-Bottaro, retta da Salvatore Bottaro. Quest'ultimo teneva le fila in passato di un vasto un giro di droga e estorsioni. Paolo Bottaro è stato rinchiuso nel carcere di Montacuto, ad Ancona. (ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto