Ancora un doppio sbarco

A Pozzallo arrivano oltre 700 migranti

Le forze dell'ordine hanno individuato e arrestato quattro presunti scafisti: sono due senegalesi, un guineano e un nigeriano. Hanno scelto di condurre i barconi per non pagare il viaggio

Sbarco Pozzallo

Pozzallo - Altri 480 migranti nel porto di Pozzallo. Li ha trasportati la nave della Marina Militare “Comandante SETTICA”. I migranti erano stipati su quattro barconi fatiscenti. Sono stati soccorsi al largo delle coste libiche. Tra i migranti tantissimi minori, alcuni in tenerissima età. Tra loro anche tante donne, molte delle quali incinte. Tutti sono stati visitati e trovati in discrete condizioni di salute. Sono state, quindi, avviate le procedure di riconoscimento e, contestualmente, anche le indagini per scoprire gli scafisti. Al termine è stato appurato che i quattro scafisti altro non erano che migranti, che hanno accettato di condurre i barconi per non pagare il viaggio. Rispetto al passato, questi scafisti, a digiuno di cognizioni sulla navigazione, si limitano a rispettare le indicazioni che ricevono dai trafficanti libici: una volta in acque internazionali, lanciano l'allarme e si fanno soccorrere. I quattro, tutti senegalesi, sono stati trasferiti in carcere. Ma le indagini non sono ancora concluse. Potrebbero esserci ancora altri presunti scafisti tra i migranti. Tutte le operazioni sono state condotte a tamburo battente, perché era in arrivo un altro carico di migranti. Altri 232 sono stati portati in porto, mentre il Cpt già scoppiava di presenze. Molti dei 481 saranno in tutta fretta trasferiti in altre strutture per fare in modo che i nuovi arrivati possano trovare posto. Quantomeno per il tempo necessario per le procedure di identificazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto