RAGUSA

Sbarco migranti, fermati quattro presunti scafisti

Avrebbero condotto uno dei natanti, con a bordo complessivamente 220 persone. Proseguono le indagini per risalire agli scafisti del secondo gommone. I passeggeri dei due natanti hanno pagato circa 1.000 dollari a testa e gli organizzatori avrebbero incassato quasi mezzo milione di dollari.

Sbarco migranti, fermati quattro presunti scafisti

Due senegalesi, un guineano ed un nigeriano sono stati fermati dalla Polizia di Stato di Ragusa perché ritenuti gli scafisti di 481 migranti, tra cui numerosi minorenni, che viaggiavano a bordo di due gommoni salpati dalla Libia e fatti sbarcare ieri a Pozzallo. I due natanti sono stati soccorsi martedì scorso davanti alle coste libiche dalla nave "Comandante Bettica" della Marina Militare impegnata nell'operazione "Mare sicuro". I quattro avrebbero condotto uno dei natanti, con a bordo complessivamente 220 persone. Proseguono le indagini per risalire agli scafisti del secondo gommone. I passeggeri dei due natanti hanno pagato circa 1.000 dollari a testa e gli organizzatori avrebbero incassato quasi mezzo milione di dollari. I presunti scafisti, arruolati tra i migranti che si offrono pur di guadagnare qualche centinaio di dollari, sono Lamine Dialy Sarr, di 24 anni, e Maghet Ghice, di 26, entrambi senegalesi, Iaia Dafe, guineano, di 21, e Christian Agbor, nigeriano, di 21. Le procedute di identificazione dei migranti non si sono ancora concluse. Oggi alle 14 è previsto l'arrivo nel porto di Pozzallo di altri 230 migranti, tra cui alcuni feriti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Referendum: alle 12  ha votato il 16,8%, ma con disagi

A Messina il No al 70%

di Domenico Bertè