Pozzallo

Riprendono gli sbarchi, arrestati due scafisti

Un barcone è stato intercettato al largo della Libia. I 281 migranti sono stati condotti in porto. In manette un sudanese di 25 anni e un egiziano minorenne

Riprendono gli sbarchi, arrestati due scafisti

POZZALLO - Primo arrivo di migranti nel porto di Pozzallo del 2016. Sono stati 281, portati a terra dalla nave della Marina Militare "Spica", che ha soccorso il barcone al largo della Libia. Gli immigrati hanno detto di provenire da Egitto, Sudan, Marocco e Siria. A bordo diverse donne incinte e molti minori. Tutti sono stati sottoposti ad accurati controlli medici. I migranti sono stati, quindi, ospitati all'interno del Centro di prima accoglienza, adiacente al porto. Le forze dell'ordine si sono subito messe al lavoro per cercare d'individuare eventuali scafisti. Le indagini, in poche ore, hanno consentito di scoprire che un sudanese di 25 anni e un egiziano di 17 avevano il compito di condurre l'imbarcazione. I due sono stati arrestati con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e trasferiti nel carcere di Ragusa. Secondo quanto emerso dagli interrogatori, i migranti avrebbero pagato circa 1500 dollari ciascuno per riuscire a trovare posto sul barcone. Completate le operazioni, una buona parte degli immigrati è stata trasferita in altre strutture d'accoglienza. I due presunti scafisti fermati a Pozzallo sono i primi del nuovo anno. Lo scorso anno sono stati arrestati 150 scafisti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi