Pozzallo

Porto fuori dal riordino delle Autorità portuali

L'onorevole Nino Minardo ha chiesto alla Regione di procedere alla sua classificazione ed al ministro Graziano Delrio l'inserimento nell'elenco allegato al decreto

Porto di Pozzallo

Ragusa - Un porto in costante crescita con oltre un milione di tonnellate di merce transitata per le banchine. Eppure Pozzallo non è stato inserito nel sistema portuale per il quale il governo ha stabilito le nuove autorità portuali. La struttura iblea è stata esclusa dalla Regione, che pure ne è proprietaria e che ha stanziato fondi per la sistemazione e l’ampliamento. Un fatto che è suonato strano agli operatori che lavorano nella struttura iblea ed ancora di più alla deputazione nazionale della provincia di Ragusa.

A farsi portavoce di questa situazione è stato l’onorevole Nino Minardo che ha chiesto l’annessione del porto di Pozzallo nell’Autorità di sistema portuale. Il deputato modicano si è rivolto al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, che, nei mesi scorsi aveva confermato la disponibilità a dare maggiore valenza all’infrastruttura ragusana, classificata come di rilevanza economica regionale. Al ministro è stato chiesto di sollecitare la Regione Siciliana ad avviare l’iter per richiedere l’inserimento del porto di Pozzallo nel decreto legislativo sul riordino delle Autorità portuali.

Nino Minardo ha accompagnato la sua richiesta con i numeri della struttura iblea: poco meno di 1,4 milioni di tonnellate di merce transitata lo scorso anno, «grazie – ha rimarcato – alla posizione strategica nelle rotte marine presenti e future, propedeutiche anche ad un incremento dello sviluppo turistico». A questo proposito, il parlamentare ha spiegato che «il flusso attuale conta su 130 mila passeggeri annui che fanno la spola con l’isola di Malta».

Sono questi numeri, ha sostenuto Minardo, a far sì che il porto di Pozzallo possa essere inserito nell’Autorità di sistema portuale. «È indispensabile – ha aggiunto – non perdere questa opportunità che favorisce e stimola lo sviluppo di tutte le attività marittime portuali collegate al porto di Pozzallo ed il sistema economico ad esso connesso, incrementando, quindi, l’aspetto commerciale e, soprattutto, guardando con attenzione all’aspetto turistico, che potrebbe essere sostenuto dall’approdo di navi da crociera sulla base della sua strategica posizione, che unisce chilometri di litorale della provincia di Ragusa».

Minardo non si è fermato al solo colloquio con il ministro Delrio. Ha, infatti, discusso la questione anche con l’assessore regionale alle Infrastrutture Giovanni Pistorio con l’obiettivo di avviare «il percorso per l’inserimento», che, aggiunge il deputato modicano, «ha il sostegno del presidente della Commissione Bilancio dell’Ars Vincenzo Vinciullo». Minardo ha anche invitato i sindaci del comprensorio ibleo «a farsi parte attiva nei confronti della Regione e sostenere quest’importante opportunità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto