Ragusa

Assistenza disabili, si cercano soluzioni

Il riconfermato commissario Dario Cartabellotta ha avuto assicurazioni dal presidente Rosario Crocetta mentre l'assessore Luisa Lantieri garantisce alla sen. Venerina Padua un intervento economico straordinario

Palazzo ex Provincia Ragusa

Ragusa È corsa contro il tempo per cercare di riattivare il servizio di trasporto e assistenza agli studenti disabili, che, ieri mattina, alla ripresa delle lezioni, sono stati costretti a restare a casa. Questa mattina sarà in città il riconfermato commissario dell’ex Provincia regionale Dario Cartabellotta e cercherà, come egli stesso ha annunciato, «una soluzione tecnica per far ripartire i servizi per gli studenti disabili».

Prima della riconferma, Cartabellotta si è anche confrontato con il presidente della Regione Rosario Crocetta per evidenziare la grave situazione finanziaria del Libero consorzio comunale di Ragusa. L’ente, ha spiegato il commissario, soffre perché, «pur operando una forte spending review con tagli per otto milioni, non può disporre di alcun avanzo di amministrazione», mentre «dal decreto di riparto dei trasferimenti è uscita penalizzata perché il criterio adottato ha fatto perdere 1,8 milioni di euro rispetto allo scorso anno». Una situazione che ha finito con il portare l’ex Provincia sull’orlo della bancarotta con rischi grossi anche per garantire gli stipendi al personale dipendente.

Cartabellotta ha annunciato che il presidente Crocetta «mi ha rassicurato che nella prossima Finanziaria sarà dato un contributo straordinario al Libero consorzio comunale di Ragusa per affrontare l’emergenza e, soprattutto, assicurare i servizi essenziali, a cominciare da quello per l’assistenza specialistica e il trasporto degli alunni disabili».

La vicenda degli studenti, però, potrebbe trovare soluzione prima della Finanziaria regionale. Almeno questa è la rassicurazione della senatrice Venerina Padua, che, già ieri mattina, si è confrontata con l’assessore regionale Luisa Lantieri, rappresentando la delicata situazione del territorio ibleo. «L’assessore – ha chiarito la senatrice del Pd – mi ha spiegato che si sta cercando, attraverso il fondo di solidarietà, di destinare delle somme supplementari all’ex Provincia regionale di Ragusa». Qualche notizia sull’esito di questa “ricerca” dovrebbe aversi nella mattinata di oggi. «Ricordiamo –aggiunge la senatrice Padua – che gli studenti disabili non potranno più essere accompagnati a scuola perché è venuta a mancare la copertura finanziaria. In pratica, non ci sono soldi all’ente di viale del Fante per questo, che è tra i più importanti servizi dell’ente. In una società civile – ha concluso la parlamentare sciclitana ed ex consigliere provinciale – è improponibile che si debba fare ancora i conti con emergenze del genere».

Venerina Padua ha annunciato che questa mattina sarà a Ragusa, in viale del Fante, per incontrare il commissario Cartabellotta. E, nell’occasione, conta di poter già avere notizie positive sull’ulteriore finanziamento, in modo da far ripartire il servizio per gli studenti a partire dal prossimo lunedì. I tempi tecnici per garantire le ultime lezioni di questa settimana, in caso di accreditamento delle somme, proprio non ci sono.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi