TAR LAZIO

Annullata nomina
procuratore Catania
a Giovanni Salvi

Il Tar del Lazio, accogliendo i ricorsi presentati dal procuratore generale Giovanni Tinebra e dal sostituto Giuseppe Gennaro, ha "annullato la delibera del 2 novembre del 2011 con cui il plenum del Consiglio superiore della magistratura ha disposto la nomina di Giovanni Salvi a Procuratore della Repubblica di Catania".

Giovanni Salvi

Giovanni Salvi

Il Tar del Lazio, accogliendo i ricorsi presentati dal procuratore generale Giovanni Tinebra e dal sostituto Giuseppe Gennaro, ha "annullato la delibera del 2 novembre del 2011 con cui il plenum del Consiglio superiore della magistratura ha disposto la nomina di Giovanni Salvi a Procuratore della Repubblica di Catania". I giudici hanno invece censurato, ritenendolo inammisibile, il ricorso riguardante la 'candidatura' di Salvi a procuratore capo di Catania, dopo avere presentato richiesta come aggiunto a Milano. I giudici amministrativi nella sentenza richiamano il testo unico della dirigenza giudiziaria sull'esperienza in materia di lotta alla criminalità organizzata di tipo mafioso, ritenendo rilevante, per gli incarichi dirigenziali, senza che costituisca titolo preferenziale, un periodo non inferiore a 4 anni negli ultimi 15 trascorso in una Procura, in una Procura generale o alla Procura nazionale antimafia. Secondo il Tar "al momento della scelta del plenum del Csm, il Gennaro disponeva di tale elemento, cosi come il Tinebra; non lo possedeva invece il Salvi, che, se ha certamente ampia competenza in materia di terrorismo, anche internazionale, non dispone di particolari esperienze in materia di criminalità organizzata mafiosa". Secondo il Tar del Lazio "i due ricorsi sono fondati, naturalmente nella parte in cui censurano la nomina di Salvi, e non ovviamente in quella in cui affermano di possedere titolo a conseguire essi la nomina: spettando soltanto al Csm di rivalutare la posizione dei candidati". (ANSA)

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi