Catania

"Pizzo" a imprenditore dopo pestaggio, otto arresti

Indagini avviate nei mesi scorsi dalle quali è emerso che un imprenditore edile di Belpasso pagava una tangente di mille euro al mese al gruppo mafioso della zona che è collegato alla 'famiglia' Santapaola-Ercolano

"Pizzo" a imprenditore dopo pestaggio, otto arresti

Carabinieri del Comando provinciale di Catania hanno arrestato otto persone accusate, a vario titolo, di estorsione in concorso aggravata dall'aver agito avvalendosi delle condizioni previste dall'associazione mafiosa. Il provvedimento scaturisce da indagini avviate nei mesi scorsi dalle quali è emerso che un imprenditore edile di Belpasso pagava una tangente di mille euro al mese al gruppo mafioso della zona che è collegato alla 'famiglia' Santapaola-Ercolano. Al vertice della cosca, secondo militari dell'Arma, ci sarebbe un elemento di notevole caratura criminale recentemente scarcerato dopo avere scontato 26 anni di detenzione per associazione mafiosa e omicidio. Gli accertamenti investigativi, coordinati dalla Dda della Procura di Catania, avrebbero documentato che l'estorsione era in atto da circa un anno, dopo che la vittima aveva subito un pestaggio riportando lesioni gravi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi