Ragusa

Cittadinanza onoraria al vescovo Paolo Urso

Gli sarà conferita dal sindaco Federico Piccitto mercoledì mattina, nel corso di una cerimonia che si svolgerà alle 11 a Ragusa Ibla

Paolo Urso

Mons. Paolo Urso sarà cittadino onorario di Ragusa

Mons. Paolo Urso sarà cittadino onorario di Ragusa. Il vescovo, che sabato lascerà a mons. Carmelo Cuttitta la guida della Diocesi di Ragusa, riceverà il riconoscimento mercoledì mattina, alle 11, nell’auditorium “Ferreri” a Ragusa Ibla. La cerimonia è stata voluta dal sindaco Federico Piccitto, che, insieme alla sua giunta, ha deciso di conferire la cittadinanza al vescovo «quale segno di gratitudine dell’intera comunità cittadina per il lavoro svolto negli oltre tredici anni di guida della Diocesi». Nella determina con cui si conferisce la cittadinanza onoraria a mons. Urso, il sindaco ricorda le tante iniziative promosse durante l’episcopato: la realizzazione della mensa per i poveri “Ristoro di San Francesco”, la nuova “Casa per il Clero”, la costruzione  dei complessi parrocchiali “Pio X” e “Maria Regina”, i progetti per l'accoglienza dei migranti di I e II livello, tramite la Fondazione San Giovanni Battista e quello denominato “Costruiamo saperi” per il recupero e la valorizzazione di Villa Magni, l'attivazione di tirocini formativi con il progetto “Policoro”, per orientare i giovani al lavoro e supportarli nell'avvio di iniziative economiche.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi