aeroporto comiso

Aperta inchiesta,
a rischio aggiudicazione?

Blitz dei carabinieri stamattina al comune di Comiso (Rg) dove è stata sequestrata la documentazione relativa alla gara per la gestione dell'aeroporto, realizzato e mai aperto. L'inchiesta, avviata dalla Procura di Ragusa, riguarderebbe l'affidamento della gestione dell'aeroporto alla società Soaco e le procedure di gara per l'individuazione del socio privato della società di gestione

AEROPORTO COMISO
Blitz dei carabinieri stamattina al comune di Comiso (Rg) dove è stata sequestrata la documentazione relativa alla gara per la gestione dell'aeroporto, realizzato e mai aperto.
L'inchiesta, avviata dalla Procura di Ragusa, riguarderebbe l'affidamento della gestione dell'aeroporto alla società Soaco e le procedure di gara per l'individuazione del socio privato della società di gestione, con la cessione delle quote di maggioranza (3 marzo 2007).
I militari si sono recati anche alla sede di Soaco (in contrada Cannamellito, all'aeroporto di Comiso) e in uno studio notarile. Il sindaco Giuseppe Alfano: "Si tratta di un'inchiesta di natura penale, coordinata dalla procura di Ragusa, che riguarda il periodo antecedente alla mia amministrazione. Non credo che la vicenda possa avere refluenze di natura amministrativa e che possa ostacolare l'avvio dell'aeroporto (anche perché l'altra società che ha partecipato alla gara non ha ritenuto di fare ricorso nei tempi dovuti), a meno che non si dovessero palesare altri reati di natura diversa"

L'inchiesta della Procura di Ragusa ipotizza il reato di turbata libertà degli incanti in concorso a carico di due soggetti identificati, più altri in corso di identificazione. I carabinieri hano sequestrato documenti oltre che nella sede della Soaco (Società Aeroporto di Comiso), presso la Sac di Catania (Società Aeroporto Catania), la Terra Nova Advisers srl di Milano e negli uffici di un professionista di Ispica (Rg). L'indagine ruota attorno alla sottoscrizione della maggioranza azionaria del capitale sociale della Soaco, aggiudicata dal raggruppamento temporaneo d'Impresa costituito dalla Sac e Interbanca Spa. Secondo gli inquirenti se i risultati dell'inchiesta dovessero confermare l'ipotesi accusatoria sarebbe a rischio l'aggiudicazione dell'appalto.
(ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi