cosenza

Per l'esodo arrivano
gli Scout della Polstrada

Serviranno a dare man forte alle pattuglie della polizia stradale di Cosenza nel monitoraggio del traffico su autostrada e strade statali in concomitanza con gli spostamenti legati all’esodo agostano

scout polstrada

Sono arrivati gli “scout”a dare man forte alle pattuglie della polizia stradale di Cosenza  nel monitoraggio del traffico su autostrada e strade statali in concomitanza con gli spostamenti legati all’esodo agostano. Ovviamente nulla a che fare con la storica associazione giovanile. Sono i nuovi dispositivi mobili in dotazione alla polstrada per supportare il controllo della viabilità. Dove non arrivano le telecamere del sistema di tutoraggio autostradale ecco che ci sono gli “scout” che riprendono l’andamento della circolazione e trasmettono in tempo reale al ministero e alle sale operative compartimentali dell’Anas la situazione sulle arterie viarie. Da qui partono le segnalazioni ai media e a IsoRadio per avvisare gli automobilisti su possibili ingorghi o problemi su un determinato tratto.

Ovviamente,  seppur potenziati, seppur efficaci i soli controlli della polstrada non bastano. Anche gli automobilisti devono collaborare rispettando le regole del codice civile e del buon senso: non mettersi alla guida se si è troppo stanchi, se si è assunto alcol, non superare i limiti di velocità. Inoltre,  come suggeriscono alla polstrada di Cosenza, è sempre utile segnalare tempestivamente qualsiasi problematica inerente la sicurezza stradale al 113.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi