protesta rifugiati

La solidarietà di Ferrero
ai sindaci calabresi

I sindaci di Riace e Acquaformosa da una settimana sono in sciopero della fame per chiedere che vengano sbloccati i fondi già erogati alla Protezione civile regionale, per 'l'emergenza Nord Africà dello scorso anno, che consentono a molti profughi di sopravvivere in questi paesi

La solidarietà di Ferrero
ai sindaci calabresi

"Esprimiamo la nostra vicinanza ai sindaci dei due paesi calabresi, Riace e Acquaformosa, che da una settimana sono in sciopero della fame per chiedere che vengano sbloccati i fondi già erogati alla Protezione civile regionale, per 'l'emergenza Nord Africà dello scorso anno, che consentono a molti profughi di sopravvivere in questi paesi". Lo afferma Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione comunista-Federazione della Sinistra. "Operatori sociali, militanti antirazzisti e del Prc impegnati in questa vertenza considerano fondamentale proseguire un percorso di accoglienza che ha reso questi paesi famosi nel mondo. Continua quindi il nostro appoggio a Riace, dove sono anche stato negli anni scorsi per portare solidarietà al sindaco e all'esperienza dell'accoglienza. I finanziamenti sono bloccati da un anno, nella sola Riace sono arrivate 150 persone di cui 30 bambini che non hanno letteralmente da mangiare se non grazie all'aiuto degli abitanti: le istituzioni facciano subito il loro dovere per garantire i diritti di queste persone", conclude.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi