Locri ( Reggio Calabria)

Paga merce con bonifici risultati falsi, arresto per truffa

Quarantatreenne bloccato dai carabinieri mentre stava caricando furgone

Omicidi nel vibonese, cinque arresti dei carabinieri

Ha contattato un'azienda casearia di Reggio alla quale ordinando prodotti alimentari per oltre 5.000 euro che sarebbero stati consegnati successivamente, pagandoli con due bonifici bancari rivelatisi falsi. Alessandro Tumino, di 43 anni, di Grotteria, è stato arrestato dai carabinieri di Locri, in flagranza di reato, con l'accusa di truffa.


La vittima del raggiro, accortasi dell'inganno, ha denunciato l'accaduto ai carabinieri che hanno organizzato un servizio mirato che ha consentito loro di bloccare Tumino all'atto della consegna della merce.

Il quarantatreenne, infatti, è stato immobilizzato dai militari mentre era intento a caricare i prodotti su un furgone che, successivamente, è stato accertato avere targhe false e telaio punzonato.

Tumino è stato trovato anche in possesso di un documento di identità palesemente contraffatto che è stato sequestrato assieme al furgone. La merce rivenuta è stata restituita al legittimo proprietario.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi