Unioncamere

Calabria, in programma 19mila assunzioni

La parte del leone col 37,5 % la farà la provincia di Cosenza, a Vibo solo il 7,3%

Calabria, in programma 19mila assunzioni

Crotone

Poco meno di ventimila assunzioni (19.210), previste in tutta la Calabria nel periodo compreso tra settembre e la fine di novembre. Numeri importanti se si concretizzeranno. Previsioni, contenute nel rapporto Excelsior reso noto dall'Ufficio studi della Camera di Commercio di Crotone che ha elaborato l’indagine campionaria realizzata da Unioncamere e dall’Anpal (Agenzia nazionale delle politiche attive del lavoro nell’ambito) sulla domanda di lavoro espressa dalle imprese dell’industria e dei servizi. Delle 19.210 assunzioni previste, 14.470 riguarderanno il settore dei servizi, mentre 4.740 interesseranno l’industria. Per quanto riguarda la distribuzione territoriale, il rapporto precisa che le nuove assunzioni si concentreranno per il 37,5 per cento nella provincia di Cosenza; per il 23,7 per cento in quella di Reggio Calabria; il 20,1 per cento riguarderà il territorio di Catanzaro; l’ 11,5 per cento il Crotonese ed il 7,3 per cento la provincia di Vibo Valentia.

L'indagine specifica anche che l'incremento occupazionale avverrà nel 34 per cento dei casi con contratto a tempo indeterminato, mentre nel 59 per cento a tempo determinato. L’apprendistato interesserà solo il 6 per cento dei nuovi assunti. C'è di più. Lo studio Excelsior sottolinea che la richiesta dei lavoratori con contratto a tempo indeterminato interesserà per il 46 per cento il settore delle costruzioni, per il 45 per cento i servizi alle imprese, per il 34 per cento il comparto turistico ricettivo, il 28 per cento i servizi alle persone, per il 24 per cento il settore dell’industria manifatturiera e della pubblica utilità ed infine il 21 per cento l'ambito commerciale.

Leggi l'intero aticolo nell'edizione digitale

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi