Controlli dei carabinieri

Sanzioni e sequestri nelle Serre Vibonesi

Intervento dei militari nelle aziende agricole. Emerse violazioni di carattere sanitario.

Omicidio stradale: Cc arrestano camionista

Il rispetto delle norme in materia agroalimentare e di tutela del lavoro sono al centro di una serie di controlli avviati dai Carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno, in collaborazione con i reparti specializzati Nas, Nil e con il supporto dei Forestali della Stazione di Serra San Bruno. Accertamenti sono stati eseguiti nelle ultime settimane a Monterosso, Polia, Vazzano, Dinami e hanno portato a elevare sanzioni per complessive 7500 euro e al sequestro di 440 capi di bestiame.

Sono emerse violazioni di carattere sanitario, e, in un caso, la presenza in azienda di un lavoratore privo di contratto di lavoro. A Vazzano, il titolare di un’azienda agricola è stato denunciato per esercizio abusivo della professione sanitaria e incauto acquisto di medicinali veterinari. In questo caso sono stati sequestrati 140 capi di bestiame per un valore di circa 40mila euro. Gli altri capi di bestiame sono stati sequestrati a Monterosso Calabro.

«Questi controlli – ha spiegato il comandante della Compagnia, tenente Marco Di Caprio – nascono dalla concreta attenzione che l’Arma dei Carabinieri rivolge in tutti i settori dell’occupazione e sono inseriti in un ampio contesto di controllo del territorio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi