Padova

Calabrese ucciso in Veneto,
è regolamento di conti

Un uomo sotto interrogatorio, ferito non è pericolo di vita

Danneggia auto e aggredisce carabinieri

Potrebbero essere l'esito di un regolamento di conti l'omicidio e il tentato omicidio avvenuti stamane nel padovano, a Bagnoli di Sopra (Padova), in un capannone industriale, sede dell'azienda di verniciatura 'LB'. Secondo quanto si è appreso, i carabinieri stanno interrogando un uomo, che sarebbe il proprietario dello stabilimento.

Ancora non si è appresa l'identità della vittima, che sarebbe di origine calabrese. L'uomo sfuggito alla sparatoria, rimasto ferito allo stomaco, è un tunisino; si trova in ospedale, in gravi condizioni, ma non in pericolo di vita. Una prima ipotesi è che il tunisino e la vittima siano lavoratori della stessa azienda, o abbiano comunque dei rapporti economici con il proprietario. Ma questo dovrà essere accertato dai carabinieri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi