Consiglio regionale

Pure in Calabria asse Pd-Ap

L’elezione dell’ufficio di presidenza disegna nuovi assetti politici. FI nel caos: Graziano confermato ma la Santelli lo vuole espellere

Pure in Calabria asse Pd-Ap

Nicola Irto è stato confermato presidente del Consiglio regionale con 24 voti. Il vicepresidente più votato è stato Pino Gentile (formalmente di minoranza sui banchi di Ap) con 13 voti, davanti a Enzo Ciconte (12) che prende il posto nell’Ufficio di Presidenza dell’indagato Francesco D’Agostino. Segretari-questori: Giuseppe Neri (Dp) e Giuseppe Graziano (Cdl). Grandi sconfitti Wanda Ferro e Mimmo Tallini, “ticket” sponsorizzato dalla FI di Jole Santelli, che non ha esitato a bollare «l’inciucio Pd-Ap che in Calabria corre sull’asse Oliverio-Gentile». E mentre Graziano celebra la sua elezione come «democrazia e merito che hanno vinto sugli inciuci di palazzo», la stessa Santelli pensa espellerlo dal partito. Intanto il segretario regionale del Pd Ernesto Magorno se la gode: «L’ufficio di presidenza del Consiglio regionale consegna al centrodestra una sconfitta e certo non è un buon inizio per chi annuncia improbabili riscosse. Il quadro che emerge dal voto rivela l’isolamento di FI e il fallimento di una strategia inconcludente, che non ha trovato alcun riscontro nei consiglieri regionali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi