catanzaro

'Ndrangheta: assolto ex consigliere provinciale Catanzaro

Con la formula "perché il fatto non sussiste" la Corte d'appello di Catanzaro ha assolto l'ex consigliere provinciale del capoluogo ed ex vicepresidente della Sacal Gianpaolo Bevilacqua.

Caso Bevilacqua, la DDA presenta appello

L'assoluzione é stata decisa a conclusione del processo di secondo grado scaturito dalla maxi inchiesta "Perseo" contro il clan Giampà di Lamezia Terme. Accusato di concorso esterno in associazione mafiosa ed estorsione, Bevilacqua era stato condannato in primo grado a 4 anni e 8 mesi di reclusione per il solo reato associativo. Il sostituto procuratore generale aveva chiesto alla Corte d'appello di riformare la sentenza nei confronti di Bevilacqua, condannandolo sia per il concorso esterno che per l'estorsione, con una rideterminazione della pena il 6 anni e 4 mesi, oltre al risarcimento del danno nei confronti delle parti civili costituitesi nel processo, il Comune di Lamezia e l'associazione antiracket. I giudici, accogliendo le tesi dell'avvocato Francesco Gambardella, difensore di Bevilacqua, hanno disposto, invece, l'assoluzione dell'esponente politico lametino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Anche la Vokswagen sceglie Gioia Tauro

Anche la Vokswagen sceglie Gioia Tauro

di Alfonso Naso - Pasquale Loiacono