Calabria

L’ombra delle cosche sull’aeroporto di Lamezia

L’Associazione antiracket ricorda che la ‘ndrangheta va dove fiuta tanti soldi e punta sulla società di gestione. Soriero: Sacal non doveva essere lasciata a sé stessa, subito nuova governance e piano industriale

L’ombra delle cosche sull’aeroporto di Lamezia

«Centinaia di milioni di investimenti previsti per l’aeroporto, che si aggiungono alle centinaia spesi in passato, e ora la gestione di tutti gli aeroporti calabresi: questo è un affare troppo allettante per credere che le cosche lametine, e non solo, non cerchino o non lo abbiano fatto nel passato di poterne approfittare». Il timore viene esternato da Ala, l’Associazione antiracket cittadina dopo l’inchiesta “Eumenidi” scattata martedì scorsa con l’arresto del vertice Sacal per vari reati.

«Quello che davvero ha colpito la sensibilità di molti cittadini in questa vicenda», sostiene Ala, «sono soprattutto le notizie relative ai viaggi, pranzi, alberghi di lusso, o anche ai rimborsi spese di alcuni indagati. E non invece che alla Sacal fossero assunti i prescelti dei potenti o dei politici, magari dopo un breve apprendistato pagato da “Garanzia Giovani”, e che fossero ignorati ragazzi molto preparati o venissero scavalcati centinaia di disoccupati. Questo non provoca il giusto biasimo. L’enorme ingiustizia sociale è percepita da tanta gente quasi come una conseguenza inevitabile del potere, come se fosse un metodo ormai consolidato se non addirittura quasi accettabile».

Secondo l’Antiracket «si tratta dell’effetto del voto di scambio, pratica da anni molto in uso dalle nostre parti, così come in tutti i territori sottosviluppati. Eleggiamo spesso soggetti culturalmente mediocri, senza alcuna capacità di proporre, programmare e incidere, ma abili solo ad arraffare qualche beneficio per sé e, se possibile, per amici o familiari, sperando di essere tra questi. Questa, purtroppo, è l’amara verità, e per poterla cambiare servono anni e comportamenti conseguenti. Siamo certi però che quanto emerso finora sia solo la punta dell’iceberg; i danni che possono aver procurato questi personaggi al vertice di Sacal sono molto più devastanti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi