vibo valentia

Manca il fascicolo, salta il processo a ginecologo

Il fascicolo processuale, inspiegabilmente, non si trova e per questo motivo salta il processo davanti il Tribunale di Vibo Valentia a carico di un ginecologo, Rocco Fiasché, accusato di procurato aborto.

tribunale vibo

Il dibattimento avrebbe dovuto svolgersi davanti al giudice monocratico, Anna Moricca, che all'inizio dell'udienza ha reso noto di essere costretta a rinviare il processo perchè il fascicolo, composto da numerosi faldoni, non si trova. La nuova udienza a carico del ginecologo é stata fissata per il 14 ottobre. Sempre che il fascicolo, per quella data, salti fuori. L'annuncio da parte del giudice dell'impossibilità di celebrare il processo é stato accompagnato dalle grida di disapprovazione e dal pianto di rabbia della madre della vittima del procurato aborto.

"E' un fatto gravissimo - hanno commentato gli avvocati Carmine Pandullo e Francesco Arena, legali di parte civile - che un palazzo di giustizia smarrisca i faldoni processuali. Abbiamo chiesto delucidazioni al presidente della sezione penale del Tribunale e ci auguriamo che la documentazione necessaria per svolgere il processo venga reperita prima della prossima udienza". "Oggi erano in programma - hanno aggiunto i due penalisti - tre testimonianze fondamentali ai fini della decisione e invece abbiamo avuto questa bella sorpresa che ci lascia l'amaro in bocca".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi