Clan Iannazzo, Cannizzaro e Daponte

'Ndrangheta a Lamezia, chiesti tre ergastoli

La requisitoria del pubblico ministero Elio Romano è finita pochi minuti fa nell'udienza davanti al Gup distrettuale di Catanzaro

'Ndrangheta a Lamezia, chiesti tre ergastoli

Tre ergastoli e altre pene per 240 anni complessivi. Questa le richieste di condanne per i 39 presunti affiliati dei clan Iannazzo, Cannizzaro e Daponte di Lamezia Terme. La requisitoria del pubblico ministero Elio Romano è finita pochi minuti fa nell'udienza davanti al Gup distrettuale di Catanzaro. Alle dichiarazioni dei numerosi pentiti, anche quelli dell'ultima ora, si sono aggiunte le intercettazioni della Squadra mobile di Catanzaro. 39 sono gli imputati che hanno chiesto il rito abbreviato per ottenere la riduzione della pena di un terzo. Alla sbarra sette esponenti del clan Iannazzo, incluso il presunto boss Vincenzino "il Moretto" per il quale il Pm ha chiesto 16 anni di carcere. L'ergastolo richiesto per i fratelli Bruno e Alfredo Gagliardi, e per Angelo Anzalone, accusati di omicidio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi