Terremoto

Rizziconese in vacanza morto ad Amatrice

Era in compagnia della moglie, originaria del piccolo centro

Rizziconese in vacanza morto ad Amatrice

Antonino Napoli con la moglie

Anche Rizziconi ha vissuto con ansia e turbamento le conseguenze del terribile terremoto che in Centro Italia ha provocato centinaia di vittime. Ad Amatrice, il centro della provincia di Rieti praticamente raso al suolo dal sisma, si trovavano infatti in vacanza Antonino Napoli, la cui famiglia è originaria di Rizziconi, e la moglie Simona De Simoni. I due, a distanza ormai di alcuni giorni, sono stati trovati morti ieri pomeriggio, dopo intense ricerche.

La coppia di operatori presso Banca Mediolanum a Roma, era in vacanza ad Amatrice, dove alloggiava in una abitazione di proprietà di Simona De Simoni. Il ritorno nella Capitale era previsto per domenica prossima, dopo la fine della notissima sagra degli spaghetti all’amatriciana. Poi il sisma terribile nella notte tra martedì e mercoledì, le macerie, i primi soccorsi e la ricerca spasmodica dei superstiti.

Antonino e Simona erano scomparsi da allora: l’ultimo contatto con i parenti era stato di martedì sera, quando il cinquantunenne di origini rizziconesi aveva parlato al telefono con il padre Bruno, che vive a Roma. Quest’ultimo ha lasciato Rizziconi nel 1958 per trasferirsi prima in Canada e, successivamente, nella Capitale. Ma nella cittadina pianigiana vivono ancora gli zii Francesco, Teodoro e Concetta, che in questi ultimi giorni hanno vissuto momenti terribili in attesa di ricevere notizie dal centro reatino.

Più ore passavano, più aumentava l’angoscia. Fino a ieri pomeriggio, quando Teresa, la sorella di Antonino, che era in questi giorni ad Amatrice, a partecipare fattivamente alle ricerche tra le macerie, ha comunicato la terribile notizia ai familiari che vivono a Rizziconi. Il centro pianigiano sino all’ultimo aveva sperato che la corsa contro il tempo per recuperare ancora superstiti tra le macerie potesse produrre la buona notizia del ritrovamento di Antonino Napoli e della moglie Simona. Così, purtroppo, non è stato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi