Vibo

Rapine e scippi, è allarme tra Vibo e Tropea

Tre i colpi messi a segno nell’arco di poche ore: a Vibo Marina, nel capoluogo e nel centro della cittadina turistica. In due casi vittime dei malviventi altrettante donne: una mentre portava l’incasso in banca

Rapine e scippi, è allarme tra Vibo e Tropea

Due rapine e uno scippo nell’arco di poche ore. A Vibo Marina, nel centro del capoluogo e a Tropea. Tre distinti, quanto inquietanti e preoccupanti, episodi che hanno creato un certo allarme, anche in considerazione della probabile rapina che, venerdì sera, tre catanesi stavano preparando ai danni dell’Ufficio postale di Vibo Marina. Un colpo, comunque, sventato dai carabinieri.

Ieri mattina, intorno a mezzogiorno, a essere preso di mira è stato lo spedizioniere di una nota ditta di trasporti. L’uomo si trovava nei pressi della stazione di servizio Esse di Vibo Marina e stava camminando a piedi per effettuate alcune consegne, quando – secondo quanto dichiarato alla Polizia – sarebbe stato avvicinato da uno straniero il quale puntandogli contro un coltello gli ha intimato di consegnargli i soldi. In pratica l’incasso della giornata che ammontava a circa duemila euro. Arraffati i soldi lo straniero si sarebbe allontanato, mentre lo spedizioniere faceva scattare l’allarme e veniva raggiunto da una pattuglia della Volante. Sulla vicenda sono in corso indagini da parte della squadra Mobile.

Ma gli investigatori – coordinati dal capo della Mobile Tito Cicero – stanno anche cercando di venire a capo di quanto accaduto, sempre nella mattinata di ieri, a Tropea dove una donna è stata strattonata e scippata. Uno “scippo” particolare considerato che alla vittima, dipendente del negozio cittadino della catena “Splendidi splendenti”, è stato sottratto l’incasso. In pratica – da quanto emerso – la donna è stata avvicinata in pieno centro di Tropea da due uomini (i quali avrebbero cercato di coprirsi il viso parzialmente con un cappellino), mentre si trovava sui gradini di una vicina scaletta ed era diretta in banca. I due malviventi hanno strattonato la dipendente dell’esercizio commerciale, strappandole la borsa e facendola anche cadere. Anche in questo caso dopo aver arraffato il denaro e oggetti di valore i due si sono allontanati. Non è da escludere che a mettere a segno il “colpo” siano state persone del posto o quanto meno persone informate del fatto che la donna stava portando il denaro dell’incasso in banca, come non è da escludere che la donna sia stata seguita e i suoi movimenti siano stati studiati. Una vicenda questa di Tropea che ricalca il copione di analoghi “colpi” messi a segno, negli anni passati, nel centro di Vibo Valentia nei pressi di un istituto di credito, così come avvenuto a Tropea.

A chiudere la mattinata di allarmi la rapina compiuta in via Verga a Vibo. Anche in questo caso nel mirino di uno sconosciuto si è ritrovata una giovane donna. Puntandole alle spalle un’arma il malvivente l’ha rapinata di denaro e oggetti di valore (orologio e anelli) prima di darsi alla fuga. In questo caso le indagini vengono condotte dai carabinieri della Stazione di Vibo.(m.c.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi