Melito Porto Salvo

Reggio, ricercatore dell'Università muore in incidente

Col Suv in un burrone in Aspromonte, muore 66enne

Ha perso il controllo del fuoristrada finendo in un burrone. Un volo di almeno cento metri che non gli ha concesso scampo. L’incidente si è verificato nel territorio di Bagaladi.

La vittima è Massimo Baldari, 56 anni, residente a Reggio Calabria. Alla guida del suo Nissan Terrano, nel pomeriggio di ieri stava percorrendo una strada interpoderale che collega le frazioni del comune aspromontano.

Baldari era ricercatore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroforestali e Ambientali dell’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria.

In un tratto particolarmente impervio, il fuoristrada ha sbandato ed è precipitato in un burrone facendo un volo pauroso. Massimo Baldari è stato sbalzato fuori dall’abitacolo. È morto all’istante per le ferite riportate nel terribile impatto.

L’allarme è scattato poco dopo le 16. Il luogo del tragico incidente è stato raggiunto dalle squadre Saf (Speleo alpino fluviale) dei Vigili del fuoco che si sono calate nel burrone per recuperare il corpo dello sfortunato conducente del fuoristrada.

Sono state usate delle funi speciali. Il lavoro si è rivelato particolarmente complicato a causa del terreno impervio, teatro delle operazioni.

In località Saguccio sono giunti alcuni equipaggi dei carabinieri della compagnia di Melito Porto Salvo. Per la rimozione del cadavere si è dovuto attendere l’arrivo del medico legale e del magistrato di turno.

La dinamica del pauroso incidente è in corso di accertamento. C’è da stabilire se si sia trattato di un errore di manovra o se ci sia stata qualche altra causa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi