Corigliano

'Ndrangheta, confiscati beni per 8 milioni

Appartengono a due imprenditori legati, secondo gli investigatori, al "locale" di Corigliano Calabro della 'ndrangheta. Hanno gestito in passato importanti appalti pubblici e privati.

'Ndrangheta, confiscati beni per 8 milioni

Il Gico del Nucleo di polizia tributaria di Catanzaro dalla Guardia di finanza ha confiscato beni per un valore di oltre otto milioni di euro a due imprenditori di Corigliano Calabro legati, secondo gli investigatori, al "locale" di Corigliano Calabro della 'ndrangheta. I due imprenditori destinatari del provvedimento, emesso dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Cosenza su richiesta della Dda di Catanzaro a completamento dell'operazione "Santa Tecla, condotta nel 2010, hanno gestito in passato, secondo quanto riferisce la Guardia di finanza, importanti appalti pubblici e privati. La confisca ha riguardato in un caso gli eredi di uno dei due imprenditori, che nel corso dell'attività investigativa é deceduto. I beni oggetto della confisca consistono in appartamenti e villette di pregio, terreni, attività commerciali, quote societarie, automezzi, una polizza assicurativa e conti correnti bancari e postali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi