Reggio Calabria

Smantellata centrale
del falso, 16 arresti

Operazione della Guardia di finanza in Calabria, sequestrato un mln beni

Mmantellata centrale  del falso, 16 arresti

I finanzieri del Comando provinciale di Reggio Calabria stanno eseguendo 16 ordinanze di custodia cautelare, sei in carcere e 10 ai domiciliari, contro i presunti appartenenti ad una organizzazione dedita alla produzione e commercializzazione di capi ed accessori di abbigliamento riportanti marchi contraffatti. In corso di esecuzione anche 40 perquisizioni ed il sequestro preventivo di beni e disponibilità finanziarie per un valore complessivo di oltre 1 milione di euro. Complessivamente sono 40 le persone denunciate. I reati contestati sono associazione per delinquere finalizzata alla contraffazione, alterazione e uso di marchi o brevetti, introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi; il tutto aggravato dalla commissione sistematica del reato attraverso l'allestimento di mezzi e attività organizzate. All'operazione hanno partecipato più di 200 finanzieri con 50 mezzi. Le indagini, coordinate dalla Dda, avrebbero evidenziato l'esistenza di un vero e proprio cartello criminale presente ed operante nel territorio di Reggio Calabria, in grado di condizionare il regolare svolgimento delle attività economiche, in particolare nel confezionamento e nella vendita di oltre 150.000 capi ed accessori di abbigliamento riportanti note griffe contraffatte. I dettagli dell'operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terra alle 11 nel Comando provinciale della Guardia di finanza di Reggio Calabria alla presenza del procuratore Federico Cafiero de Raho.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi