amministrative

I dati del voto
in Calabria: ecco i sindaci

Gli aggiornamenti del voto amministrativo in Calabria

Tutti i dati del voto in Calabria

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE TUTTI I RISULTATI
DELLE COMUNALI IN CALABRIA

A Feroleto Antico (CZ) sindaco Pietro Fazio (1205 voti). 21 quelli di Luigi Perri

A Jacurso (CZ) sindaco Ferdinando Serratore con 295. Francesco Fodaro 212

A Serrastretta (CZ)  sindaco è Felice Molinaro con 1902 voti. Batte Rosanna Rizzuto, 160

A Aieta (CS) sindaco è Gennaro Marsiglia con 345 voti. Ha superato Giacomo Cuomo, 241

A Mangone (CS) sindaco Orazio Berardi (753) su Francesco Domanico (567)

A Camini (RC) sindaco è Giuseppe Alfrano (266) davanti a Silvestro Tassone (148) e Adrian Pileggi (52)

Ad Altilia (CS) sindaco è Pasqualino De Rose (297 voti) contro i 251 di Paolo Fiorillo

A San Sostene (CZ) sindaco è Luigi Aloisio con 603 voti, contro i 282 di Domenico Fera

A Bova (RC) sindaco è Santo Casile (177). Superato Leo Autelitano (142)

A S.Pietro in Amantea (CS) sindaco è Gioacchino Lorelli (277 voti). Battuti Francesco Bruni (75) e Stella Argia(35) Benedetto Perri (2)

A Melicuccà (RC) il sindaco è Emanuele Oliveri (367 voti). Ha superato Luigi Florio (118) e Giovanni Cammareri (50)

A Badolato  (CZ) il sindaco è Gerardo Mannello che ha battuto in volata Vincenzo Scuteri (1020 a 960) ha votato il 44%

Ad Argusto (CZ) il sindaco è Walter Matozzo, 248 voti, che ha battuto Francesco Garieri (30 ) 

E' stata del 72,32% l'affluenza
alle urne rilevata alla chiusura dei seggi a Cosenza, dove si
vota per il sindaco e per il consiglio comunale. Nelle
precedenti omologhe si votò in due giorni. In quella occasione,
l'affluenza fu del 73,25%

E' stata del 71,18% l'affluenza
alle urne rilevata alla chiusura del seggi a Crotone, dove si
vota per il sindaco e per il consiglio comunale. Nelle
precedenti omologhe si votò in due giorni. In quella occasione
l'affluenza fu del 75,37%.

Eletto sindaco a urne ancora
aperte. E' quanto accade a San Lorenzo Bellizzi, comune di 659
abitanti del cosentino alle falde del Pollino, a pochi
chilometri dal confine con la Basilicata.
Antonio Cersosimo, infatti, era l'unico candidato sindaco a
capo di una lista civica, Uniti per San Lorenzo, ed è di fatto
diventato sindaco quando, al rilevamento delle 19, è stata
registrata un'affluenza del 51,29%, quindi il 50% più uno
prescritto dalla legge affinché una consultazione con un unico
candidato sia valida.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi