Frascineto (Cosenza)

Rapisce donna a Milano e la porta in Calabria

Rapisce donna a Milano e la porta in Calabria

Un viaggio da Milano a Frascineto (Cosenza) in auto sotto le minacce di morte di un conoscente invaghito di lei con precedenti per sequestro di persona e rapina. È la brutta avventura di una donna romena di 40 anni che ieri sera è stata rapita da Djavit Berisa, un kosovaro di 49 anni innamorato di lei. L'uomo è stato arrestato. A salvare la donna la chiamata alla polizia del figlio di 19 anni, che non vedendola rientrare si è preoccupato perché sapeva dell'interesse dell'uomo per la madre. La donna è riuscita a chiamarlo fornendogli alcune informazioni sulla sua posizione che sono state molto utili agli agenti di Milano per individuarla. La Golf guidata da Berisa era diretta al campo nomadi di Contrada Pantanella (Siracusa) dove ha la residenza. "Ora ti porto in Sicilia e ti faccio vedere come muore una persona", le ha detto durante il viaggio mostrandole un coltello. L'auto, partita in zona Lambrate (a Milano) è stata individuata e seguita dagli agenti dell'Ufficio prevenzione generale usando il segnale del cellulare della donna. La vettura è stata fermata alle 10 di oggi. Nel 2003 Berisa ha sequestrato la sua ex moglie, che costringeva a prostituirsi, ed è stato arrestato a Firenze dopo averla rapita a Pescara.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi