Nell'Alessandrino

Agguato a imprenditore
Arrestato un calabrese

Si tratta di Vittorio Ippolito Giacobbe, 28 anni. Misura cautelare anche per Vito Sorrentino, 39 anni. L'auto della vittima fu affiancata da una potente moto con in sella due persone che spararono 4 colpi di pistola di grosso calibro, 3 dei quali colpirono la portiera e l'altro il paraurti. L'uomo, rimase illeso

pistola

Due persone sono state arrestate dai Carabinieri per l'agguato, il 9 maggio scorso, a un imprenditore edile alessandrino. Sono Vittorio Ippolito Giacobbe, calabrese, di 28 anni, fermato subito dopo l'agguato e Vito Sorrentino, 39 anni, al quale è stata notificata l'ordinanza di custodia cautelare a Trapani dove si trova detenuto per altra causa. L'imprenditore era stato aggredito intorno alle 19.30 mentre stava rientrando a casa nella zona della Fraschetta. La sua auto era stata affiancata da una potente moto con in sella due persone che avevano sparato 4 colpi di pistola di grosso calibro, 3 dei quali colpirono la portiera e l'altro il paraurti. L'uomo, rimasto illeso, avvertì il 112 mentre i due scapparono in direzione di Novi. (AA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi